SPECIALISTA IN MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE Ginecologia e ostetricia

PRESTAZIONI APPROFONDISCI GLI ARGOMENTI

endocrinologia ginecologica
endocrinologia ginecologica
La funzione ovarica e mestruale della donna è estremamente delicata e risponde ad una complessa interazione tra i centri (ipotalamo-ipofisi) e la periferia (ovaio-utero). La comunicazione tra i vari centri ed organi è svolta dagli ormoni. Ecco perché si parla di Endocrinologia Ginecologica, cioè la Scienza che studia gli ormoni della donna.
E’ un settore della Ginecologia in continua espansione, ma che probabilmente non è di facile fruizione da parte delle pazienti. Molto spesso infatti accade di sentir riferire dalle donne circa la difficoltà incontrata nel trovare uno specialista competente in questo ambito.
I motivi più frequenti di consulto riguardano le irregolarità mestruali. Si parla di Amenorrea quando vi è la completa assenza delle mestruazioni o oligomenorrea quando i cicli sono presenti seppur in ritardo. Queste forme di irregolarità mestruale richiedono la massima attenzione da parte dello specialista dal momento che alla base del sintomo vi possono essere possibili malformazioni dell’apparato riproduttivo, anomalie genetiche, disendocrinopatie, dismetabolismi ecc. Patologie quali iperprolattinemia o la Sindrome dell’Ovaio Policistico, molto spesso si presentano con sintomi sfumati, quali irregolarità mestruale o iperandrogenismo, ma possono avere per la salute della donna conseguenze molto più rilevanti.
La necessità di una corretta diagnosi si base non solo sull’esperienza clinica dello specialista ma anche sull’adeguato impiego dei vari mezzi diagnostici. Oggi sono a nostra disposizione algoritmi diagnostici molto completi che in mani esperte permettono di il corretto inquadramento della patologia e la giusta proposta terapeutica.
Nel campo dell’Endocrinologia ginecologica il nostro gruppo ha introdotto nella pratica clinica nuovi strumenti diagnostici tra cui la misurazione dell’Ormone Antimulleriano (AMH). Il nostro sistema di misurazione dell’AMH, basato sulla chemiluminescenza, permette la corretta analisi delle concentrazioni dell’ormone. Questo è basilare per la valutazione della riserva ovarica, ed in caso di amenorrea permette di riconoscere le forme associate all’insufficienza ovarica. Queste ultime necessitano poi di indagini genetiche approfondite per valutarne correttamente la patogenesi. Lo stesso strumento diagnostico ci permette inoltre di distinguere nell’ambito delle pazienti con ovaio policistico (PCOS), le forme cliniche più lievi e quelle più severe. Questo si traduce in una differente approccio terapeutico per la paziente. Le conoscenze attuali permettono infine di personalizzare sia la fase diagnostica che quella terapeutica nelle pazienti affette da problematiche relative alle disfunzioni ovariche.
infertilità
infertilità LEGGI DI PIU’
ginecologia & ostetricia
ginecologia & ostetricia LEGGI DI PIU’
esami diagnostici
esami diagnostici LEGGI DI PIU’